5 FEBBRAIO 2024

17:12

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

2494 visualizzazioni


5 FEBBRAIO 2024 - 17:12


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

2494 visualizzazioni



RIMINI: Asportato tumore maligno a una 81enne inoperabile

L'equipe di Gastroenterologia dell'ospedale Infermi di Rimini ha eseguito con successo un delicato intervento in endoscopia che ha consentito di asportare un tumore maligno allo stomaco e salvare così la vita a una donna di 81 anni. La paziente aveva una lesione di 6x4 centimetri, “un adenocarcinoma infiltrante ben differenziato - spiega il primario Marco Di Marco - ma per motivi legati alle sue condizioni generali e alle sue plurime comorbidità era stata giudicata inoperabile”. 

L'equipe riminese ha deciso di procedere con l’unico intervento possibile, quello endoscopico, “però assai complesso, proprio perché la lesione era già un tumore maligno, pertanto con pochissime chance di essere radicale”, aggiunge lo specialista.  

Grazie ad una tecnica avanzata chiamata dissezione endoscopica sottomucosa (ESD) è stato possibile alla fine di novembre di “asportare completamente la lesione ottenendo radicalità endoscopica ed istologica come se fosse stato fatto un intervento chirurgico, e allo stesso tempo siamo riusciti a preservare l'organo e la sua funzione fornendo preziose chance di sopravvivenza alla signora”, specifica Di Marco. 

La tecnica è stata introdotta circa vent’anni fa in Giappone e, a differenza dell’intervento chirurgico, non richiede bisturi. L’asportazione avviene con accessori che scavano e rimuovono il tumore salvaguardando i tessuti sani. Solitamente si impiega in tumori agli stadi iniziali, a differenza di quanto capitato alla paziente. In questo risiede la particolarità dell'intervento, durato circa due ore e che il dottor Di Marco ha eseguito assistito dagli infermieri Manuel Marchesciano e Annalisa Saragoni. “La riuscita di un intervento così complesso ci ha riempito tutti quanti di soddisfazione, soprattutto per aver dimostrato che tale tecnica può essere applicata anche in età avanzata grazie alla sua mini-invasività”. 




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

CESENA: Parlare ai bambini della tristezza, due incontri in Malatestiana

Il Centro per le Famiglie e il Servizio per il diritto di visita e di relazione So.Stare, di Cesena propongono due giornate per riflettere insieme su come sia difficile ma necessario pensare e parlare di momenti tristi e dolorosi con bambini e bambine Come adulti abbiamo il desiderio di proteggere i nostri bambini e bambine, ragazzi e ragazze da situazioni difficili e dolorose, questo tuttavia non ci legittima ad evitare di parlare di violenza, di sofferenza, di morte. Ci dovrebbe piuttosto incoraggiare a creare e sostenere spazi di cura, di ascolto e di parola per poter accogliere le emozioni dei più piccoli/e, restituire narrazioni e immagini conciliabili e possibili. Il primo incontro si terrà venerdì 10 maggio alle ore 15.00, con la visione del film documentario “Le buone intenzioni” (Italia, 2016) - Regia di Beatrice Segolini e Maximilian Schleuber. La visione del film sarà seguita da un dialogo tra la regista, Beatrice Segolini, la madre Lorella Zanotto e Paola Bastianoni, psicologa, professoressa associata di Psicologia dinamica presso l'Università degli Studi di Ferrara e i presenti. La proiezione è organizzata in collaborazione con ZeLIG - Scuola di documentario di Bolzano e grazie all‘incontro con Rara - Scuola di orientamento allo studio delle arti Forlì. Il secondo incontro “Educare alla morte, al lutto, alla perdita. Accompagnare i più piccoli nella comprensione e nell’elaborazione del lutto” si terrà sabato 11 maggio alle ore 9.30. Interverranno: Paola Bastianoni, Ilaria Contado del gruppo Eduscaffolders, Università di Ferrara, Pietro Bolognese, illustratore del libro “La biblioteca del signor la morte” e Emanuele Ortu pedagogista. I Relatori dialogheranno con i presenti per condividere strumenti per accompagnare i bambini e le bambine a conoscere ed elaborare l’esperienza del lutto e della perdita. Le due giornate saranno introdotte dalla Presidente dell’ASP Maria Elena Baredi che assieme alla Responsabile dell’Area Famiglie e Minori dell’ASP Claudia Piancastelli hanno ideato l’iniziativa. Gli incontri si terranno presso la sala proiezioni della Biblioteca Malatestiana in piazza M. Bufalini 1, Cesena. Tutti e due gli eventi sono gratuiti e rivolti a operatori della tutela, educatori, insegnanti, genitori e aperti a tutta la cittadinanza. Per partecipare è necessaria la prenotazione: Centro per le Famiglie 0547 333611 centrofamiglie@comune.cesena.fc.it.