19 MAGGIO 2024

11:26

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

1484 visualizzazioni


19 MAGGIO 2024 - 11:26


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

1484 visualizzazioni



CESENA: Festa e risarcimento a un anno dall'alluvione | VIDEO

Tin Bota Romagna, una festa organizzata dalla palestra Champions River, che si trova a pochi metri dal fiume Savio, per ringraziare gli angeli del fango che tanto fecero un anno fa. E, inaspettatamente, nello stesso giorno arriva dallo Stato il primo risarcimento.

 

 

È stata una coincidenza inaspettata: Francesca Sirri, titolare della palestra Champions River di Cesena, ha organizzato con alcuni amici una festa di ringraziamento per gli 'Angeli del fango' a un anno dall'alluvione che aveva devastato tutta la zona di San Rocco, e proprio nel giorno della festa le è arrivato il bonifico da 184.000 euro, metà del risarcimento complessivo che le sarà corrisposto alla fine dei lavori.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

ROMAGNA: Allerta gialla per temporali dalla mezzanotte di sabato alla mezzanotte di domenica

Dalla mezzanotte di oggi, sabato 22 giugno, alla mezzanotte di domani, domenica 23, sarà attiva l’allerta meteo, per temporali, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna e anche attraverso (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo l’allerta. Nella giornata di domenica 23 giugno sono previste precipitazioni irregolari a carattere di rovescio o temporale, che a più riprese tenderanno ad interessare tutto il territorio regionale. Si prevede che i fenomeni, che potranno risultare anche di forte intensità con possibili effetti e danni associati, coinvolgano le pianure romagnole nel corso della sera-notte.  Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti della pioggia, della grandine e del vento o suscettibili di essere danneggiati.