21 MAGGIO 2024

10:36

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

640 visualizzazioni


21 MAGGIO 2024 - 10:36


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

640 visualizzazioni



RIMINI: Ordinanza prostituzione, il Comune adotta la linea dura | VIDEO

Multe fino a 500 euro per chi offre prestazioni sessuali, sanzioni più lievi per i clienti. Il Comune di Rimini, in vista dell’estete, torna ad adottare la linea dura nel contrasto alla prostituzione su strada.

 

Alla vigilia dell’estate, arriva a Rimini, come di consueto, l’ordinanza del Comune per contrastare la prostituzione su strada con sanzioni economiche sia per le prostitute che per i clienti. Molto più salate per le prime che per i secondi.

Chi verrà sorpreso in atteggiamenti che suggeriscono l'offerta di prestazioni sessuali sarà punito, infatti, con una sanzione fino a 500 euro, ridotti a 400 se pagati entro 60 giorni.

Per i clienti, è vietato chiedere informazioni o concordare prestazioni sessuali a pagamento, ma non è prevista alcuna sanzione. Solo per chi, alla guida del proprio veicolo, accosta d’improvviso lungo il marciapiede dove si trova una prostituta, è prevista una multa per manovre pericolose o intralcio al traffico. Ma l’importo è di lieve entità. 42 euro che salgono a 56 se ciò avviene di notte. Difficile che basti questa cifra a scoraggiare potenziali consumatori di prestazioni sessuali.

L'amministrazione comunale sottolinea la necessità di mantenere alta la guardia nonostante il vuoto legislativo nazionale in materia.

Le aree interessate dal provvedimento sono vaste, riguardano diversi viali tra la fascia costiera e la Statale 16, da Torre Pedrera a Miramare. Le attività di controllo potrebbero inoltre portare a segnalare all'Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza prestazioni ritenute rilevanti a fini fiscali. L’ordinanza rimarrà in vigore fino al 15 gennaio 2025.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

ROMAGNA: Allerta gialla per temporali dalla mezzanotte di sabato alla mezzanotte di domenica

Dalla mezzanotte di oggi, sabato 22 giugno, alla mezzanotte di domani, domenica 23, sarà attiva l’allerta meteo, per temporali, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna e anche attraverso (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo l’allerta. Nella giornata di domenica 23 giugno sono previste precipitazioni irregolari a carattere di rovescio o temporale, che a più riprese tenderanno ad interessare tutto il territorio regionale. Si prevede che i fenomeni, che potranno risultare anche di forte intensità con possibili effetti e danni associati, coinvolgano le pianure romagnole nel corso della sera-notte.  Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti della pioggia, della grandine e del vento o suscettibili di essere danneggiati.