12 GIUGNO 2024

08:45

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

307 visualizzazioni


12 GIUGNO 2024 - 08:45


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

307 visualizzazioni



FORLIMPOPOLI: Eventi, arriva la Guida alla Romagna Autentica

Martedì 18, a Casa Artusi, a Forlimpopoli, verrà presentato alla stampa, il progetto Guida alla Romagna Autentica, che nasce con lo scopo di raccogliere tutte le informazioni sugli eventi organizzati nel territorio della Romagna, da Ferrara fino a Rimini. Patrocinato e sostenuto da Unpli Emilia Romagna, Destinazione Romagna e dai 3 Gal del territorio (L'Altra Romagna, Delta 2000 e Valmarecchia e Conca), il progetto mira a sostenere tutte le 140 Pro Loco che aderiscono alle 4 UNPLI Provinciali Romagnole e che costituiscono il cuore della Destinazione Romagna, nella parte di promozione e comunicazione dei loro appuntamenti annuali, organizzandoli e raccogliendoli in un unico database. Tutte queste informazioni sono disponibili al pubblico sul sito www.sagreinromagna.it, su una Guida Cartacea venduta in tutte le edicole della Romagna, a partire dalla prossima settimana. Non solo eventi: alle pro loco viene chiesto di organizzare e/o fornire contatti con chi organizza "esperienze", dal corso di cucina alla gita a cavallo, in modo che queste attività vengano promozionate e vendute su siti ad hoc e da chi ne faccia richiesta. L'obiettivo infatti è quello, attraverso le feste e le sagre, di far conoscere e acquistare tutte le bellezze della Romagna, dal prodotto tipico, al biglietto del museo, alla cena durante la Sagra.... La realizzazione del progetto è stata affidata a Mediatip che già dal 2000 edita la Guida a Sagre e Feste in Romagna ed Emilia e che ha messo a disposizione tutti i propri mezzi e il 18 giugno presenterà i risultati del lavoro svolto e le novità messe in campo per il 2024.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FERRARA: Doppia operazione pacemaker e femore per 106enne all'ospedale di Cento

Prima l'impianto di un pacemaker e poi, a stretto giro, un intervento al femore: a rendere “speciale” il susseguirsi di queste due operazioni chirurgiche, svolte all'Ospedale di Cento nel Ferrarese, l'età della paziente: una signora di 106 anni, Aide Borgatti, classe 1918, nata negli Stati Uniti d'America, dove il padre - racconta l'Ausl in una nota - si era trasferito durante la prima guerra mondiale e che, agli inizi di maggio, si è fratturata il femore destro. Subito dopo l'incidente l'anziana è stata ricoverata presso la divisione di Ortopedia del nosocomio centese diretta dal dottor Luca Castagnini dove dopo alcune ore è stata sottoposto ad un intervento di osteosintesi della frattura. Sempre all'ospedale di Cento la signora era stata sottoposta ad impianto di pacemaker. "Chiaramente una paziente di 106 anni pone qualche preoccupazione - osserva il dottor Castagnini -: questo nonostante le sue condizioni generali fossero buone. La frattura del femore nell'anziano, in passato, prima dell'avvento di nuove metodiche chirurgiche, rappresentava un fattore prognostico infausto per molti pazienti. Questo in relazione soprattutto alla necessità di un allettamento prolungato". Dieci giorni dopo il ricovero la signora Aide è stata trasferita, per proseguire la fisioterapia prima in una lungodegenza, poi presso una struttura riabilitativa, dove tuttora prosegue la rieducazione al cammino. Al controllo, ad un mese dall'intervento, sta bene.