11 DICEMBRE 2023

09:12

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1136 visualizzazioni


11 DICEMBRE 2023 - 09:12


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1136 visualizzazioni



FAENZA: Scontro fra treni, linea sospesa anche questa mattina

Resta sospesa almeno fino alle 10 di questa mattina la circolazione ferroviaria fra Forlì e Faenza, sulla linea Bologna – Rimini, dopo l’urto fra due treni avvenuto nella serata di ieri.

Lo comunica RFI che informa che i treni AV sono instradati da Rimini a Faenza sul percorso alternativo via Ravenna, con ritardi superiori a 60 minuti

Anche i Regionali Veloci Piacenza – Ancona sono deviati via Faenza – Ravenna ed effettuano tutte le fermate fra Ravenna e Rimini. I Regionali Veloci Bologna-Ravenna-Rimini sono cancellati tra Ravenna e Rimini. A partire dalle 7.00 attivo un servizio di bus fra Faenza e Forlì.

Questa riprogrammazione comporterà modifiche degli orari e l’aumento dei tempi di percorrenza, in relazione anche al traffico stradale. L'utilizzo dei bus, inoltre, potrebbe comportare un numero di posti disponibili inferiore rispetto al normale servizio offerto. Si consiglia, pertanto, di valutare la ripianificazione del proprio viaggio. Il personale di Customer Care di Trenitalia e Trenitalia Tper è presente nelle stazioni per fornire informazioni utili per i viaggiatori. Informazioni anche nella sezione Infomobilità di Trenitalia e su trenitaliatper.it.

 




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Vigilessa uccisa, la famiglia, "Fino in fondo per fare giustizia"

"Siamo di fronte a un grave caso di omicidio che ha portato via ai suoi cari e a tutta la comunità una giovane vita che guardava al mondo con fiducia e speranza e che ha trovato la morte in un luogo che per sua natura dovrebbe essere sicuro. Ora i familiari sono distrutti ma anche consapevoli della necessità di andare fino in fondo nel raggiungimento di verità e giustizia". Lo dice l'avvocato Andrea Speranzoni, difensore dei genitori di Sofia Stefani, la ex vigilessa di 33 anni uccisa da un colpo di pistola giovedì nella sede del comando di Anzola Emilia. "Come difensore dei genitori di Sofia Stefani da questa mattina, appreso l'esito dell'udienza di convalida, esprimo piena fiducia nel lavoro degli inquirenti e ritengo che l'odierno accoglimento della domanda cautelare confermi e rafforzi l'ipotesi accusatoria di omicidio volontario aggravato formulata dalla Procura della Repubblica di Bologna", dice l'avvocato Speranzoni.  "Le indagini preliminari naturalmente ora continueranno e i genitori della vittima desiderano far sapere mio tramite che perseguiranno con determinazione il percorso di giustizia che Sofia merita", aggiunge il legale.