4 DICEMBRE 2023

19:22

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1393 visualizzazioni


4 DICEMBRE 2023 - 19:22


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1393 visualizzazioni



RICCIONE: Fuga all'alt e inseguimento, 5 feriti | FOTO

I carabinieri del Radiomobile di Riccione, durante un controllo stradale lunedì pomeriggio, hanno intimato l'alt a un'auto Audi A6, con targa francese. Il conducente, invece di arrestare il mezzo, è fuggito a forte velocità ed è iniziato l'inseguimento della pattuglia. Dopo una corsa lungo diverse strade della città, le auto sono arrivate in zona Marano dove il fuggitivo ha perso il controllo della vettura andando prima a sbattere contro un albero e poi a tamponare una Fiat 500X condotta da una ragazza di Riccione. Nell'Audi c'erano quattro ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 20 anni. Tutti feriti e uno è stato trasportato al Bufalini di Cesena con l'elisoccorso. Gli altri 3 occupanti della vettura sono stati trasportati all'ospedale con le ambulanze. La ragazza a bordo dell'auto colpita è stata trasportata al nosocomio in stato di choc. Dal materiale recuperato sulla vettura dei fuggitivi si ipotizza che si tratti di ladri in fuga. Sul posto 5 ambulanze,i carabinieri, la polizia locale per la regolazione del traffico e il lungomare bloccato

Foto Manuel Migliorini




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Accoltellamento al centro di accoglienza, fermato 27enne

Un 27enne di origine tunisina è stato fermato dalla polizia per tentato omicidio aggravato. Ieri sera, in un centro di accoglienza in periferia a Bologna, ha accoltellato un 59enne di origine marocchina con il quale, il giorno prima, aveva litigato per denaro. In base a quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile e del commissariato Bolognina-Pontevecchio, il 27enne aveva accusato l'altro di avergli rubato 300 euro e lo aveva raggiunto nella struttura di via Pallavicini per riprendersi la somma sottratta. Il 59enne, entrato in camera insieme a un altro ospite, ha scoperto il 27enne mentre stava forzando il suo armadietto: ha cercato di fermarlo ed è stato colpito con un fendente. Il giovane è scappato mentre una operatrice si è accorta di quanto era accaduto e ha chiamato i soccorsi. Il 59enne, in gravi condizioni, è stato accompagnato all'Ospedale Maggiore dove ha subito un intervento: la prognosi rimane riservata, non risulterebbe in pericolo di vita. Gli agenti si sono messi sulle tracce dell'aggressore individuandolo, grazie alla localizzazione del telefono cellulare, in via Due Madonne: è stato accompagnato in Questura e sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato. Ora è in carcere in attesa dell'udienza di convalida.