5 DICEMBRE 2023

08:53

NOTIZIA DI CRONACA

DI

499 visualizzazioni


5 DICEMBRE 2023 - 08:53


NOTIZIA DI CRONACA

DI

499 visualizzazioni



FORLI': Quattro giovani aggrediti e picchiati in centro

La polizia di Forlì sta indagando, grazie anche alle riprese di alcune telecamere di sorveglianza, per risalire agli autori di un feroce pestaggio avvenuto in pieno centro città nella notte fra sabato e domenica scorsa. Vittime quattro giovani, tutti diciottenni, appena usciti da un locale notturno e diretti a rifocillarsi in un vicino Kebab. Secondo una prima ricostruzione i quattro mentre camminavano sono stati avvicinati da un gruppo di cinque giovani in cerca di sigarette. La risposta negativa, i quattro non avevano con sé sigarette ma solo una sigaretta elettronica, ha scatenato l'ira del gruppo che ha aggredito e malmenato il quartetto, inseguendolo sin dentro alla rivendita di kebab, dove è proseguito il pestaggio. I cinque aggressori si sono poi velocemente allontanati. A questo punto ai quattro non è rimasto altro da fare che chiamare la polizia e il soccorso dei sanitari. Trasportati al pronto soccorso dell'ospedale cittadino, ai quattro giovani sono stati refertati vari traumi e alcune fratture, con prognosi che vanno dai 10 ai 30 giorni.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Accoltellamento al centro di accoglienza, fermato 27enne

Un 27enne di origine tunisina è stato fermato dalla polizia per tentato omicidio aggravato. Ieri sera, in un centro di accoglienza in periferia a Bologna, ha accoltellato un 59enne di origine marocchina con il quale, il giorno prima, aveva litigato per denaro. In base a quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile e del commissariato Bolognina-Pontevecchio, il 27enne aveva accusato l'altro di avergli rubato 300 euro e lo aveva raggiunto nella struttura di via Pallavicini per riprendersi la somma sottratta. Il 59enne, entrato in camera insieme a un altro ospite, ha scoperto il 27enne mentre stava forzando il suo armadietto: ha cercato di fermarlo ed è stato colpito con un fendente. Il giovane è scappato mentre una operatrice si è accorta di quanto era accaduto e ha chiamato i soccorsi. Il 59enne, in gravi condizioni, è stato accompagnato all'Ospedale Maggiore dove ha subito un intervento: la prognosi rimane riservata, non risulterebbe in pericolo di vita. Gli agenti si sono messi sulle tracce dell'aggressore individuandolo, grazie alla localizzazione del telefono cellulare, in via Due Madonne: è stato accompagnato in Questura e sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato. Ora è in carcere in attesa dell'udienza di convalida.