6 DICEMBRE 2023

09:44

NOTIZIA DI CRONACA

DI

316 visualizzazioni


6 DICEMBRE 2023 - 09:44


NOTIZIA DI CRONACA

DI

316 visualizzazioni



CESENA: Occupavano un immobile, quattro denunciati

Blitz della polizia all'interno di un immobile a Cesena abusivamente occupato da diversi cittadini. Quattro le persone fermate e denunciate. La Polizia - intervenuta a seguito della denuncia della proprietaria che lamentava di non riuscire ad accedere al suo stabile perché occupato abusivamente da alcuni cittadini stranieri - ha verificato l'effettiva presenza di numerosi soggetti all'interno dell'immobile i quali, alla vista degli agenti, hanno tentato immediatamente di darsi alla fuga, lanciandosi da un balcone al primo piano da un'altezza di circa tre metri. Due di questi sono riusciti a far perdere le tracce, mentre un terzo nella caduta si è ferito, finendo all'ospedale per le cure del caso. Fermati tre cittadini tunisini e un senegalese, denunciati per danneggiamento e per occupazione abusiva di immobile e uno di questi anche per resistenza a pubblico ufficiale. Ritrovati all'interno dello stabile cinque biciclette, di cui tre elettriche, e sette monopattini, alcuni di un valore superiore ai mille euro, ritenuti oggetto di furto.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Accoltellamento al centro di accoglienza, fermato 27enne

Un 27enne di origine tunisina è stato fermato dalla polizia per tentato omicidio aggravato. Ieri sera, in un centro di accoglienza in periferia a Bologna, ha accoltellato un 59enne di origine marocchina con il quale, il giorno prima, aveva litigato per denaro. In base a quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile e del commissariato Bolognina-Pontevecchio, il 27enne aveva accusato l'altro di avergli rubato 300 euro e lo aveva raggiunto nella struttura di via Pallavicini per riprendersi la somma sottratta. Il 59enne, entrato in camera insieme a un altro ospite, ha scoperto il 27enne mentre stava forzando il suo armadietto: ha cercato di fermarlo ed è stato colpito con un fendente. Il giovane è scappato mentre una operatrice si è accorta di quanto era accaduto e ha chiamato i soccorsi. Il 59enne, in gravi condizioni, è stato accompagnato all'Ospedale Maggiore dove ha subito un intervento: la prognosi rimane riservata, non risulterebbe in pericolo di vita. Gli agenti si sono messi sulle tracce dell'aggressore individuandolo, grazie alla localizzazione del telefono cellulare, in via Due Madonne: è stato accompagnato in Questura e sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato. Ora è in carcere in attesa dell'udienza di convalida.