15 MARZO 2024

18:49

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1278 visualizzazioni


15 MARZO 2024 - 18:49


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1278 visualizzazioni



BOLOGNA: Incendio nella notte, morti mamma e tre bambini | VIDEO

Tragedia a Bologna nella notte. Tre bambini e la madre sono morti in un incendio scoppiato in via Bertocchi, in zona Barca. Si tratta di due gemellini di due anni, Mattia Stefano e Giulia Maria, e di una bimba di sei anni, Giorgia Alejandra. La madre, una trentaduenne di origine rumena, Stefania Alexandra Nistor, è deceduta durante il trasporto in ospedale. Il padre dei bambini, separato dalla madre, è giunto all'appartamento nella notte insieme ai nonni, poi ha avuto un malore ed è stato portato all'ospedale Maggiore per accertamenti. Il rogo è partito dalla camera da letto dell'appartamento al quarto piano, dove dormivano la donna e i bimbi nello stesso letto. Sarebbe scaturito da una stufetta elettrica attaccata a una presa andata in corto circuito. A non lasciare scampo alla famiglia un grande quantitativo di fumo, verosimilmente la causa dei decessi. L'intervento dei vigili del fuoco, avvertiti dall'inquilino del quinto piano, è iniziato poco prima dell'una di notte e si è concluso alle 5 del mattino. La famiglia era serena, la madre lavorava ed era in ottimi rapporti con l'ex marito che andava spesso a trovarli. I bimbi andava al nido e alla materna e non erano in nessun modo seguiti dai servizi sociali. Sul posto vigili del fuoco, forze dell'ordine, il 118 con automediche e ambulanze e il sindaco Matteo Lepore. La casa ora è sotto sequestro. I vicini ricordano la famiglia con dolore e molto affetto. "Erano una famiglia bellissima. La bambina di sei anni, in particolare era un amore. Si faceva volere davvero bene". A parlare quasi in lacrime è Maria Bruno, la vicina di casa. "La bimba appena mi vedeva mi abbracciava - racconta - dovunque mi incontrasse. Aveva voluto farmi un regalino: una pianta". "Anche la madre era una bravissima ragazza e anche una madre affettuosissima" aggiunge. "Sono sconvolta - dice - oggi non sono riuscita a fare nulla. Dovevo uscire a comprare ai bimbi le uova di Pasqua. Ora non le comprero' piu'".




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Occupazione pro Palestina in stazione, 20 identificati

Sono in corso indagini da parte della Digos di Bologna, anche con le immagini dell'impianto di videosorveglianza Polfer, per identificare gli autori della protesta con occupazione del binario 1 della stazione, nella manifestazione per la causa palestinese del tardo pomeriggio di ieri. Al momento, informa la Questura, ne sono stati individuati una ventina, appartenenti all'area antagonista locale: saranno a vario titolo denunciati alla Procura per blocco ferroviario, interruzione di pubblico servizio, imbrattamento e manifestazione non preavvisata. Oltre mille i manifestanti, dice la Questura, che hanno partecipato al corteo non preavvisato, intorno alle 19, diretto verso la stazione. Arrivati in piazza Medaglie d'oro, gli attivisti hanno accelerato, occupando il binario 1. "La grave condotta, penalmente rilevante, non ha sortito danni a persone e cose anche grazie al solerte intervento di personale della Polizia ferroviaria che ha consentito la tempestiva interruzione della circolazione dei treni". L'occupazione del binario, con slogan, striscioni contro Israele e lancio di diversi fumogeni, si è conclusa poco dopo le 20.