10 APRILE 2024

10:14

NOTIZIA DI CRONACA

DI

412 visualizzazioni


10 APRILE 2024 - 10:14


NOTIZIA DI CRONACA

DI

412 visualizzazioni



EMILIA-ROMAGNA: 112 mila accessi ai Cau, 45 minuti il tempo medio di attesa | VIDEO

Hanno superato quota 112 mila gli accessi a Centri di Assistenza e Urgenza (CAU) dell’Emilia-Romagna in poco più di 5 mesi dalla loro apertura, con quello di Cervia che ha fatto da apripista in tal senso. Questi i dati forniti dall’Ausl dell’Emilia-Romagna in riferimento ai 31 centri regionali, ideati per la gestione dei casi di bassa intensità, riducendo così la pressione sui pronto soccorso, dove si è registrato un calo di 23 mila pazienti nel periodo preso in esame. Dal bilancio fornito dall’azienda sanitaria si confermano i tempi di attesa previsti, con un media di 45 minuti a livello regionale, che scende a 37 nel solo bacino romagnolo. La casistica più frequente tra gli accessi è quella relativa a problemi ortopedici e gastro-intestinali, con una media di 8 pazienti su 10 che ricevono assistenza in loco.  Dal monitoraggio emerge inoltre che quella tra le 8 alle 20 sia la fascia oraria più affollata (con l’82% di accessi rilevati), mentre la maggior parte dei pazienti (il 68%) rientra tra i 18 e i 64 anni.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Occupazione pro Palestina in stazione, 20 identificati

Sono in corso indagini da parte della Digos di Bologna, anche con le immagini dell'impianto di videosorveglianza Polfer, per identificare gli autori della protesta con occupazione del binario 1 della stazione, nella manifestazione per la causa palestinese del tardo pomeriggio di ieri. Al momento, informa la Questura, ne sono stati individuati una ventina, appartenenti all'area antagonista locale: saranno a vario titolo denunciati alla Procura per blocco ferroviario, interruzione di pubblico servizio, imbrattamento e manifestazione non preavvisata. Oltre mille i manifestanti, dice la Questura, che hanno partecipato al corteo non preavvisato, intorno alle 19, diretto verso la stazione. Arrivati in piazza Medaglie d'oro, gli attivisti hanno accelerato, occupando il binario 1. "La grave condotta, penalmente rilevante, non ha sortito danni a persone e cose anche grazie al solerte intervento di personale della Polizia ferroviaria che ha consentito la tempestiva interruzione della circolazione dei treni". L'occupazione del binario, con slogan, striscioni contro Israele e lancio di diversi fumogeni, si è conclusa poco dopo le 20.