24 APRILE 2024

09:23

NOTIZIA DI CRONACA

DI

697 visualizzazioni


24 APRILE 2024 - 09:23


NOTIZIA DI CRONACA

DI

697 visualizzazioni



MELDOLA: Spacciava droga nel proprio bar, arrestato 46enne

Era un insospettabile esercente di un noto bar della valle del Rabbi, ma  avrebbe portato avanti la doppia attività di gestore dell’esercizio commerciale e di pusher, somministrando sia bevande e alimenti sia, per una particolare clientela, sostanze stupefacenti. Così lo scorso sabato è scattato il blitz da parte dei Carabinieri di Meldola, conclusosi con l’arresto del 46enne. Nel corso delle attività, svolte con l’ausilio di unità cinofile appartenenti alla Guardia di Finanza di Ravenna, specializzate nella ricerca di stupefacente, sono stati rinvenuti all’interno del locale e nell’abitazione dell’uomo, circa 140 grammi di cocaina, in parte già suddivisi in molteplici dosi, oltre a due bilancini di precisione impiegati per il confezionamento della sostanza e 2.600 euro circa in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività. L’uomo, arrestato, è stato posto temporaneamente agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, successivamente, ha convalidato la misura condannandolo.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

ROMAGNA: Economia, l’inflazione nel primo semestre del 2024 rimane stabile | VIDEO

Nel mese di giugno si stabilizza l’inflazione nella provincia di Forlì-Cesena e diminuisce in quella di Rimini, lo attestano i dati ISTAT, elaborati dall’Osservatorio economico e sociale della Camera di commercio della Romagna. Nel dettaglio, in entrambe le province, la tendenza risulta crescente nei primi tre mesi dell’anno per poi calare dal mese di aprile. Nello specifico, nei primi sei mesi scendono i prezzi delle comunicazioni e dei beni energetici mentre si registra un aumento negli altri capitoli di spesa.  A giugno l’inflazione, a livello nazionale, si è mantenuta sullo stesso livello dei due mesi precedenti (+0,8%). La stabilizzazione del ritmo di crescita si deve principalmente al venir meno delle tensioni sui prezzi dei beni alimentari non lavorati, i cui effetti compensano l’attenuazione delle spinte deflazionistiche provenienti dal settore energetico. Nei primi sei mesi del 2024 la variazione media dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) per la Provincia di  Forlì-Cesena, rispetto a gennaio-giugno 2023, è stata pari a +0,6%, inferiore a quella regionale (+0,9%) e nazionale (+0,9%). La tendenza risulta essere crescente nei primi tre mesi per poi calare da aprile (da +0,7% a +0,6% di maggio e giugno). Per la provincia di Rimini, nei primi sei mesi dell’anno, la variazione media dell’indice dei prezzi al consumo, rispetto allo stesso periodo del 2023, è stata, invece, pari a +1,5%.