Economia

Thumbnail ROMAGNA: Previsioni occupazionali, programmati 41mila nuovi ingressi

ROMAGNA: Previsioni occupazionali, programmati 41mila nuovi ingressi

La Camera di commercio della Romagna ha diffuso qualche giorno fa,  i numeri degl’ingressi lavorativi previsti nelle province di Forlì-Cesena e Rimini. Per il trimestre aprile-giugno 2024 sono un totale di 41.090. La previsione per il mese di aprile è di 10.100, 6.330 in provincia di Rimini e 3.770 a Forlì-Cesena, numeri che rappresentano il 25% del dato regionale (+6% rispetto al mese scorso) e il 9,2% degli ingressi attesi in Italia che sono 446mila. Le previsioni occupazionali provinciali sono state elaborate dalle analisi di Excelsior Informa, il Bollettino mensile con orizzonte trimestrale sui fabbisogni occupazionali delle imprese industriali e dei servizi, realizzato da Unioncamere, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalle Camere di commercio italiane. In provincia di Forlì-Cesena, gli ingressi previsti (entrate per assunzioni a tempo indeterminato e determinato e per attivazioni di forme di lavoro flessibile) per il secondo trimestre 2024, sono 14.180, con una variazione di + 2.280 unità rispetto allo stesso periodo del 2023. Per il solo mese di aprile le entrate sono 3.770, con una variazione del +780 su aprile 2023. In provincia di Rimini gli ingressi per il secondo trimestre, sono, invece, 26.910, con una variazione di +2.390 unità rispetto allo stesso periodo del 2023. Per il solo mese di aprile le entrate sono 6.330, con una variazione del +860 su aprile 2023.

Thumbnail FAENZA: Summit su opportunità per E-R da legge su Made in Italy

FAENZA: Summit su opportunità per E-R da legge su Made in Italy

Un incontro, lunedì 15 a Faenza, sulle opportunità, le priorità e le sfide da affrontare, per valorizzare l'economia e il patrimonio culturale dell'Emilia-Romagna, con l'attuazione della nuova Legge sul 'Made in Italy'. Il convegno, intitolato 'Tradizione e innovazione - Il made in Italy in Emilia-Romagna', è dalla Regione e vedrà tra i protagonisti al Museo internazionale delle Ceramiche, tra gli altri, il viceministro delle 'Imprese e del Made in Italy', Valentino Valentini; gli assessori regionali allo Sviluppo Economico e alla Cultura, Vincenzo Colla e Mauro Felicori e il sindaco di Faenza, Massimo Isola. A moderare il nostro direttore Ludovico Luongo. Nel corso del summit è in programma una tavola rotonda cui prenderanno parte Luca Rossi, direttore di Confindustria Emilia-Romagna; Francesco Milza, coordinatore del tavolo regionale imprenditoria; Davide Servadei, presidente di Confartigianato Emilia-Romagna; Flaviano Celaschi, ppresidente del Clust-ER Create, membro del Tavolo regionale per la Moda e docente dell'Università di Bologna e Piera Magnatti, membro del Comitato degli esperti della Regione Emilia-Romagna della legge regionale 7/2002.  (foto archivio)


TUTTE LE NOTIZIE DI ECONOMIA