28 AGOSTO 2023

14:54

NOTIZIA DI POLITICA

DI

1399 visualizzazioni


28 AGOSTO 2023 - 14:54


NOTIZIA DI POLITICA

DI

1399 visualizzazioni



RAVENNA: Conte e Bonaccini insieme alla Festa del Pd, nessuna presenza dal Governo | VIDEO

Parte tra pochi giorni a Ravenna la festa nazionale del Partito Democratico, che quest’anno ha scelto come sede la Romagna per tenere alta l’attenzione sull’alluvione di maggio. Si comincia mercoledì.

“Il nostro tempo”. E’ questo lo slogan scelto per la festa nazionale del Partito Democratico che mercoledì apre i battenti al Pala De Andrè di Ravenna.  La città romagnola è stata scelta innanzitutto come omaggio e segnale di solidarietà al territorio dopo l’alluvione di maggio, ma anche per tenere alta l’attenzione sugli aiuti che devono arrivare dal Governo. Non si parlerà solo di questo, tanti sono gli argomenti sul tavolo: “Dal salario minimo alla difesa della sanità pubblica – spiega il responsabile nazionale Igor Taruffi – dalla scuola alle politiche per il Mediterraneo, fino ai cambiamenti climatici. Insomma ci saranno tanti momenti interessanti per una festa che abbiamo chiamato “Il nostro tempo” perché è il momento di preparare l’alternativa, così come di discutere del tempo nel senso del clima

Tanti ospiti non solo dell’universo Dem ma anche degli altri partiti di opposizione. Uno su tutti, Giuseppe Conte che sabato 9 settembre sarà sul palco insieme a Bonaccini: “Abbiamo bisogno di creare una coalizione – spiega la deputata Ouidad Bakkali -  e lo si fa partendo dai dibattiti, parlando insieme e discutendo insieme

Nessun rappresentante del Governo, con cui i rapporti in questo momento sono al minimo storico. Sempre a causa degli aiuti post-alluvione: “E’ chiaro cosa abbiamo chiesto dal Governo, lo ripetiamo da settimane. Abbiamo bisogno di rimettere in piedi famiglie e aziende che da sole non ce la fanno. Di tempo ne è passato fin troppo

Si parte mercoledì 30 agosto fino a domenica 10 settembre. Ad aprire e chiudere la kermesse la segretaria Elly Schlein.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.