20 FEBBRAIO 2024

17:16

NOTIZIA DI POLITICA

DI

746 visualizzazioni


20 FEBBRAIO 2024 - 17:16


NOTIZIA DI POLITICA

DI

746 visualizzazioni



EMILIA-ROMAGNA: Terzo mandato, Bonaccini, “Opinioni diverse nel Pd, si discuterà” | VIDEO

Dopo l'apertura da parte della segretaria nazionale del Pd, Elly Schlein a una discussione interna sul terzo mandato la strada per il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, diventa meno impervia. Il 'Pres', come lo chiamano in terra emiliano-romagnola non ha mai nascosto di voler governare per altri cinque anni il territorio. Entro giovedì 22 febbraio il Pd, guidato dal responsabile Enti locali, Davide Baruffi, dovrà presentare una proposta unitaria, prima del voto in Aula del Decreto Elezioni che contiene l'emendamento della Lega che chiede l'abolizione del tetto dei mandati. Bonaccini è tornato sul tema durante un evento a Bologna.

"Ho apprezzato che la segretaria del Pd, Elly Schlein, abbia voluto costituire un gruppo di persone che hanno una responsabilità sia dentro il Parlamento, sia nelle amministrazioni locali, sia nel partito per cercare di trovare una quadra” ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. “Ci sono opinioni diverse nel Pd e sono tutte rispettabili - aggiunge -, io quello che dovevo dire l'ho già detto da tanto tempo”. Bonaccini bacchetta, però, “qualche parlamentare”, che “ha detto addirittura di rimettere in discussione le elezioni diretta dei sindaci”. Una proposta che “avanzata da chi viene eletto in parlamento con una legge che vieta ai cittadini di scegliersi parlamentari, rischia di non farci essere molto compresi. Ma un'altra cosa che ho apprezzato moltissimo della mia segretaria è che ha detto che se rimarrà questa legge elettorale, la prossima volta si faranno le parlamentarie"

 




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.