13 MAGGIO 2024

11:55

NOTIZIA DI POLITICA

DI

633 visualizzazioni


13 MAGGIO 2024 - 11:55


NOTIZIA DI POLITICA

DI

633 visualizzazioni



ROMAGNA: Amministrative, 50 Comuni al voto a giugno | VIDEO

Sono 50 i Comuni della Romagna al voto alla prossima tornata di Amministrative. Vediamo quali saranno le sfide principali nell’entroterra di Forlì-Cesena, nel Ravennate e nel Riminese.

 

Tornata elettorale accesa in Romagna dove i prossimi 8 e 9 giugno andranno al voto diversi Comuni. Tolti i due capoluoghi (ne parliamo qui QUI), sono otto nel Cesenate e dieci nel Forlivese.

Savignano sul Rubicone, potrebbe andare al ballottaggio. Qui sono tre i candidati. Il vicesindaco uscente Nicola Dellapasqua per il centrosinistra, Lorenzo Sarti per il centrodestra e il civico Luca Pirini.

Tre candidati anche a Bagno di Romagna. Il vicesindaco uscente Enrico Spighi guida una lista civica, il centrodestra presenta Olinto Bergamaschi e il centrosinistra Enzo Montalti.

Nel Ravennate si vota in 14 Comuni. Quelli con il possibile ballottaggio sono Lugo, Cervia e Bagnacavallo.

A Lugo la corsa è a quattro. Il centrosinistra candida Elena Zannoni, il civico Francesco Barone è appoggiato dal centrodestra. Candidati anche il civico Enrico Randi e Secondo Valgimigli che guida i comunisti.

A Cervia sfida a due tra Mattia Missiroli per il centrosinistra e Massimo Mazzolani per il centrodestra.

A Bagnacavallo, si sfideranno Diletta Principale del centrodestra, Matteo Giacomoni del Partito democratico e Maurizio Bragonzoni di Area liberale.

In provincia di Rimini, al ballottaggio potrebbero invece finirci Bellaria-Igea Marina e Santarcangelo di Romagna in quanto hanno anch’essi più di 15 mila abitanti.

Nel primo Comune a fidare il sindaco uscente Filippo Giorgetti, di centrodesta, vi sono Ugo Baldassarri del Pd, Gianni Giovanardi e Primo Fonti. A Santarcangelo, il centrosinistra schiera Filippo Sacchetti. Mentre sono entrambi di centrodestra i contendenti Barnaba Borghini e Luigi Berlati.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

CESENA: Presentata la nuova giunta, 6 riconferme e 3 novità | VIDEO

E’ pronta la nuova giunta del Comune di Cesena. Il sindaco Enzo Lattuca, appena rieletto per il secondo mandato con una ampia maggioranza, ha presentato la sua nuuova squadra. Una esclusione, tante riconferme e qualche nome nuovo. Questa la nuova giunta comunale di Cesena, presentata dal sindaco Enzo Lattuca dopo la riconferma alla guida della città. 9 assessori, 5 donne e 4 uomini. Di questi, ben 6 sono quelli confermati, anche se non tutti con lo stesso ruolo. Tra i capisaldi ci sono il vicesindaco Cristian Castorri, assieme a Camillo Acerbi, Carmelina Labruzzo e Cristina Mazzoni, il cui ruolo resta pressochè invariato. Ancora in giunta, anche se con incarichi diversi, Francesca Lucchi e Luca Ferrini. Resta fuori invece Carlo Verona, già assessore alla cultura, il cui assessorato è stato inglobato da quello al bilancio, guidato da Acerbi: “Il risultato che abbiamo avuto credo abbia dato un giudizio positivo sul nostro operato quindi sono partito dalle riconferme – spiega Enzo Lattuca - ma ci sono anche 3 nuovi ingressi” Si tratta di Elena Baredi, alla scuola, Andrea Bertani alla sostenibilità ambientale e Giorgia Macrelli, 28 anni, che si occuperà di politiche giovanili: “Cesena è già molto avanti ma c’è comunque tanto da fare – spiega Giorgia Macrelli - Io mi sento pronta per lavorare nel tessuto sociale e sui giovani.Quello che intendo fare è entrarci ancora di più, ascoltare i bisogni dei cittadini e poi agire per il bene della società” 9 assessori in totale, due in più della giunta precedente, per effettuo della qualifica del Comune di Cesena a capoluogo di provincia. Anche i consiglieri comunali passano da 24 a 32: “Non è una rivoluzione ma penso sia un giusto riconoscimento per una città che ha bisogno di una rappresentanza importante” chiude Lattuca