21 MAGGIO 2024

13:14

NOTIZIA DI POLITICA

DI

319 visualizzazioni


21 MAGGIO 2024 - 13:14


NOTIZIA DI POLITICA

DI

319 visualizzazioni



SANTARCANGELO DI R.: Comunali, Sacchetti, “orgogliosi di quanto fatto” | VIDEO

Si dice orgoglioso di quanto fatto finora nell’amministrazione della città, l’attuale assessore e candidato sindaco di Santarcangelo di Romagna, per il centrosinistra, Filippo Sacchetti. Questo il suo appello al voto.

 

Tra i Comuni al voto i prossimi 8 e 9 giugno vi è anche Santarcangelo di Romagna. Il centrosinistra candida l’attuale assessore alla Pianificazione urbanistica Filippo Sacchetti del Partito democratico, sostenuto anche dalle liste Più Santarcangelo e Pensa-Una mano per Santarcangelo.

“Noi siamo orgogliosi di quello che è stato fatto in questi anni – ha detto Sacchetti -, anni difficili, anni in cui si è dovuto affrontare anche la pandemia all'inizio di questo ultimo mandato. Si sono complicate molto le cose per tante questioni successe nel mondo, ma Santarcangelo è più forte di tutto ed è in grado e sarà in grado di ricostruire la propria comunità, il proprio tessuto sulla base dei suoi punti di forza, che sono le famiglie che sono le imprese, che è il lavoro di qualità, la zona agricola e il centro commerciale naturale. Sono le tante attività, le iniziative che vengono proposte ogni giorno nel nostro cuore cittadino, ma anche nelle frazioni, che saranno borghi autonomi e luoghi in cui la socialità sarà ancora più viva”.

Il candidato sindaco Sacchetti punta, insieme alla squadra di centrosinistra che lo sostiene, al senso di comunità come motore per un nuovo sviluppo di Santarcangelo. “Questa nostra comunità – ha aggiunto il candidato sindaco -, questo nostro senso di comunità, di orgoglio e di appartenenza, è la chiave di lettura per il futuro, per cambiare e innovare con i nostri valori e con le nostre radici, con le nostre tradizioni”.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

CESENA: Presentata la nuova giunta, 6 riconferme e 3 novità | VIDEO

E’ pronta la nuova giunta del Comune di Cesena. Il sindaco Enzo Lattuca, appena rieletto per il secondo mandato con una ampia maggioranza, ha presentato la sua nuuova squadra. Una esclusione, tante riconferme e qualche nome nuovo. Questa la nuova giunta comunale di Cesena, presentata dal sindaco Enzo Lattuca dopo la riconferma alla guida della città. 9 assessori, 5 donne e 4 uomini. Di questi, ben 6 sono quelli confermati, anche se non tutti con lo stesso ruolo. Tra i capisaldi ci sono il vicesindaco Cristian Castorri, assieme a Camillo Acerbi, Carmelina Labruzzo e Cristina Mazzoni, il cui ruolo resta pressochè invariato. Ancora in giunta, anche se con incarichi diversi, Francesca Lucchi e Luca Ferrini. Resta fuori invece Carlo Verona, già assessore alla cultura, il cui assessorato è stato inglobato da quello al bilancio, guidato da Acerbi: “Il risultato che abbiamo avuto credo abbia dato un giudizio positivo sul nostro operato quindi sono partito dalle riconferme – spiega Enzo Lattuca - ma ci sono anche 3 nuovi ingressi” Si tratta di Elena Baredi, alla scuola, Andrea Bertani alla sostenibilità ambientale e Giorgia Macrelli, 28 anni, che si occuperà di politiche giovanili: “Cesena è già molto avanti ma c’è comunque tanto da fare – spiega Giorgia Macrelli - Io mi sento pronta per lavorare nel tessuto sociale e sui giovani.Quello che intendo fare è entrarci ancora di più, ascoltare i bisogni dei cittadini e poi agire per il bene della società” 9 assessori in totale, due in più della giunta precedente, per effettuo della qualifica del Comune di Cesena a capoluogo di provincia. Anche i consiglieri comunali passano da 24 a 32: “Non è una rivoluzione ma penso sia un giusto riconoscimento per una città che ha bisogno di una rappresentanza importante” chiude Lattuca