10 GIUGNO 2024

09:46

NOTIZIA DI POLITICA

DI

958 visualizzazioni


10 GIUGNO 2024 - 09:46


NOTIZIA DI POLITICA

DI

958 visualizzazioni



EMILIA-ROMAGNA: Europee, vince il Pd, alle 14 lo spoglio per il sindaci

Si è concluso lo spoglio delle schede per quanto riguarda le elezioni europee in Emilia-Romagna. Vediamo allora come è andata, con un occhio di riguardo ai Comuni in cui oggi comincerà lo scrutinio per eleggere il sindaco.

36.11% al Partito Democratico, 28,02% a Fratelli d’Italia. Questo il risultato delle elezioni europee in Emilia-Romagna, il cui spoglio si è concluso nelle prime ore della mattinata. Vediamo i due partiti di centrosinistra e centrodestra dividersi il grosso della fetta dell’elettorato, in un rapporto di forza che però viene ribaltato rispetto al dato nazionale. In tutta Italia infatti è Fratelli d’Italia ad essere primo con il 28,8% mentre il Partito Democratico si ferma al 24.03.

Tornando alla nostra regione troviamo, molto più indietro, il Movimento 5 Stelle che supera di poco il 7% mentre si segnala l’exploit di Alleanza Verdi-Sinistra al 6,53%, sopra Lega e Forza Italia che superano di poco il 6. Seguono gli altri partiti che non sono riusciti a superare la soglia di sbarramento del 4%.

Ora gli occhi sono puntati sulle elezioni amministrative. In Romagna ci sono due comuni capoluogo, Cesena e Forlì, che eleggeranno il primo cittadino. In entrambi, sempre per quanto riguarda le europee, ha vinto il Pd: 36,48% a Forlì contro il 27.87% di Fratelli d’Italia. Ancora più marcato il divario a Cesena, dove il Partito Democratico ha preso il 40.98% contro il 27.09 del partito guidato dalla premier Giorgia Meloni. Tutti dati che ora dovranno essere coniugati in chiave locale. 225 i comuni in Emilia-Romagna in cui si è votato nel fine settimana per eleggere il nuovo sindaco. Lo spoglio comincerà alle 14.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.