Ricerca

BOLOGNA: Scuola occupata, aule danneggiate e pc rubati

CRONACA - La polizia, lunedì mattina, è intervenuta all'Istituto di istruzione superiore Belluzzi Fioravanti di Bologna dove, durante un'occupazione, sono stati danneggiati alcuni locali. Su richiesta della vice preside, gli agenti hanno effettuato un sopralluogo: risulta che siano stati rubati alcuni computer e che, aule, arredi e spazi comuni, siano stati danneggiati. Dai primi rilievi, sembra che siano stati portati via anche alcuni estintori. Le immagini di quanto accaduto all'interno dell'istituto di via Cassini sono state condivise anche sui social. La polizia è al lavoro per ricostruire l'accaduto e chiarire se, all'interno dell'edificio, siano entrati anche giovani che non frequentano il Belluzzi Fioravanti. In marito alla devastazione, è stato diramata la dichiarazione del Ministro Valditara «Nel corso dei miei numerosi incontri nelle scuole italiane - dichiara il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara - ho avuto occasione di interloquire e confrontarmi con molti studenti seri, maturi, responsabili, impegnati e motivati nel costruire il proprio futuro attraverso lo studio. Questi, anche quando non condividono le posizioni politiche del governo, sono la stragrande maggioranza dei nostri giovani». «Purtroppo - continua il Ministro - esiste anche una esigua minoranza che confonde il dibattito politico e l’espressione delle proprie idee con atti teppistici di devastazione delle scuole. Me ne rammarico profondamente anche perché, dopo gli incresciosi fatti di Milano a febbraio scorso, e dopo il mio intervento molto franco, non si erano più verificati episodi di devastazione delle scuole occupate. Purtroppo, atti come quello di Bologna non solo ripropongono la distruzione di un bene pubblico come una scuola, ma per di più lo fanno in un momento, quello della fine dell’anno scolastico e del conto alla rovescia per la maturità, in cui il diritto allo studio e a poter frequentare proficuamente la scuola è più che mai da salvaguardare. Per tutte queste ragioni auspico un intervento deciso e risoluto da parte delle autorità preposte». Da quanto si apprende l'USR Emilia-Romagna ha immediatamente contattato il preside del Belluzzi Fioravanti, che ha già provveduto a presentare denuncia presso il commissariato. Sono in corso operazioni di riconoscimento dei responsabili che saranno sanzionati in conformità a quanto previsto dalle leggi vigenti.

Thumbnail BOLOGNA: Scuola occupata, aule danneggiate e pc rubati

BOLOGNA: Summertime 2024, arriva la programmazione estiva di Dumbo | VIDEO

ATTUALITÀ - Bologna si prepara a un’estate ricca di iniziative con la presentazione del calendario di eventi che si terranno al Dumbo, il distretto urbano della città. Prenderà il via il 24 aprile 2024 Summertime, la nuova stagione estiva di Dumbo, lo spazio cittadino dedicato a eventi culturali, sportivi e sociali della città di Bologna. Un’edizione che durerà fino al 3 novembre e che l’anno scorso ha fatto registrare 200mila presenze, 140 operatori coinvolti e un investimento di 800mila euro. Tra le novità più importanti, oltre all’evento Good Bike!, dedicato al Tour de France che passerà in città, c’è il Barrio: ogni fine settimana ci saranno eventi musicali dedicati, eventi di stand up comedy e attività per le famiglie, il tutto accompagnato da food, drink e relax. "Un nuovo luogo che si apre alla contaminazione e alle realtà più dinamiche del panorama cittadino - spiega Roberto Lippi, presidente di Open Event -, non solo uno spazio che accoglie, ma che crea connessioni, favorisce la nascita di nuovi progetti e offre occasioni di socialità per tutti". “Tra la nuova offerta artistica ed enogastronomica del Barrio e gli eventi che animeranno tutto il distretto, DumBO sarà il luogo dell'estate per le famiglie, così come per gli amanti della musica, della cultura e dell'arte”, racconta Andrea Giotti, CEO Open Event.

Thumbnail BOLOGNA: Summertime 2024, arriva la programmazione estiva di Dumbo | VIDEO

MOTORI: Superbike, Bulega perde la testa del mondiale, Antonelli quarto in WSSP

SPORT - Oltre alla “6 ore di Imola” e alla Formula1, in questo weekend a tema motori è andato in scena anche il terzo round del campionato mondiale di Superbike, sul circuito di Assen. Il GP di Olanda si è aperto con l’inaspettata vittoria in gara1 del debuttante Nicholas Spinelli, che, chiamato a sostituire l’infortunato Danilo Petrucci in sella alla moto del Barni Spark Racing Team, ha battuto la concorrenza di Bautista e Razgatlioglu. Il campione in carica spagnolo dell’Aruba.it Racing-Ducati, Alvaro Bautista, è stato l’altro protagonista della categoria poiché con il 60° successo in Superpole e il secondo posto in gara2 è riuscito a strappare la leadership del mondiale al compagno di squadra Niccolò Bulega, che, al debutto sul “TT-Circuit” ha invece vissuto un weekend di alti e bassi - un ottavo posto in gara lunga compensato dalla medaglia d’argento nella sprint. Nella categoria Supersport, Niccolò Antonelli del team Althea Ducati ha visto sfumare il podio dopo un errore all’ultimo giro, mentre Stefano Manzi, a causa della pioggia e di una doppia penalità, si è dovuto accontentare del 22° posto, rimanendo comunque secondo nella classifica piloti.

Thumbnail MOTORI: Superbike, Bulega perde la testa del mondiale, Antonelli quarto in WSSP

BOLOGNA: Diciassettenne accoltellato, carabinieri denunciano sedicenne

CRONACA - Ha accoltellato all'addome un 17enne con il quale, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, avrebbe discusso per rancori pregressi. Un 16enne è stato denunciato dai carabinieri per lesioni aggravate e porto ingiustificato di oggetti atti a offendere. L'episodio è accaduto domenica pomeriggio, vicino a un centro sportivo a Bologna. Il 17enne ferito è stato ricoverato (non è in pericolo di vita) all’ospedale Maggiore. I militari hanno rinvenuto per terra un coltello da cucina con la lama sporca di sangue.

Thumbnail BOLOGNA: Diciassettenne accoltellato, carabinieri denunciano sedicenne

RAVENNA: Museo Byron e del Risorgimento, dal 26 ottobre a Palazzo Guiccioli | VIDEO

CRONACA - “Una terra d’incanto”. Così definì Ravenna Lord Byron, il grande poeta romantico inglese che nella città bizantina soggiornò dal 1819 al 1821 presso Palazzo Guiccioli. Sarà proprio la storica dimora di via Cavour, recentemente restaurata, la sede del primo museo al mondo dedicato al poeta, che aprirà i battenti il prossimo autunno. Tra le sale dell’antico palazzo, costruito alla fine del Seicento, sarà allestita anche un’altra esposizione, quella legata al Risorgimento, con litografie, ritratti e manifesti dell’epoca. Due le date da cerchiare nel calendario: il 4 luglio, quando verrà allestita un’anteprima della mostra (in occasione dell’anniversario di nascita di Garibaldi) e il 26 ottobre, data dell’inaugurazione ufficiale dei due nuovi poli museali. Lo stesso giorno in cui, 164 anni fa, “l’eroe dei due mondi” e re Vittorio Emanuele II si strinsero la mano del fatidico incontro di Teano, dando la svolta all’unità d’Italia.

Thumbnail RAVENNA: Museo Byron e del Risorgimento, dal 26 ottobre a Palazzo Guiccioli | VIDEO