Ricerca

BOLOGNA: Esplosione alla centrale di Suviana, il racconto dei soccorritori

CRONACA - Partire immediatamente pur senza conoscere appieno la situazione, intubare persone in condizioni estreme e supportare, non solo fisicamente, sia i feriti che i loro parenti. Sono alcuni degli aspetti più importanti che hanno caratterizzato l'intervento dei professionisti del 118 subito dopo lo scoppio alla centrale idroelettrica di Bargi di una settimana fa. A Bologna, alcuni fra i primi ad arrivare sulle rive del lago di Suviana per i soccorsi, hanno raccontato la propria esperienza, a margine di un convegno proprio sul tema delle maxi-emergenze “Alcuni avevano ustioni al volto, altri problematiche a livello respiratorio e quindi dovevano essere intubati precocemente per evitare tutte le conseguenze provocate dall'ustione interna”. Diana De Maria, infermiera del 118 bolognese da oltre dieci anni, è stata fra le primissime ad intervenire lo scorso 9 aprile, poco dopo lo scoppio tragico alla centrale di Bargi. Era a bordo del primo dei quattro elicotteri sanitari giunti a Suviana per dei soccorsi che hanno coinvolto anche due automediche, cinque ambulanze e altri due mezzi di supporto, oltre ad un numero progressivamente crescente di professionisti, che hanno riavvolto il nastro su un intervento tempestivo, di squadra e complicato, vista la situazione, in occasione di una due giorni nel capoluogo dedicata alla formazione proprio in caso di maxi emergenze. “Gli eventi delle ultime settimane dimostrano quanto sia attuale il sistema dell'emergenza-urgenza e di quanto servano professionisti preparati come i nostri” commenta il direttore generale dell'Ausl bolognese, Paolo Bordon, mentre Daniele Celin infermiere e coordinatore di volo sanitario, sottolinea anche l'importanza della sinergia messa in campo sia all'interno del team di soccorritori, che con i vigili del fuoco, i quali pure loro avrebbero potuto aver bisogno di assistenza durante le operazioni, considerata la situazione. “È stato un evento estremamente complesso perché avevamo tante situazioni, fra crollo, allagamento e fumo” ricorda Francesco Franchini, coordinatore della centrale operativa 118. Intubare pazienti in condizioni estreme, supportare loro e i propri familiari, oltre che partire velocemente anche senza l'esatta contezza della situazione da affrontare, sono stati aspetti non secondari di un intervento che di sicuro non ha eguali nella storia recente dell'Emilia-Romagna, e non solo. “Alcuni prima di essere intubati avevano chiesto di parlare coi parenti -dice infine Lorenzo Gamberini, medico rianimatore arrivato a bordo dell'elisoccorso partito da Pavullo-. Io credo che dal punto di vista sanitario la parte più difficile sia sta gestire queste situazioni, perché non avevamo risposte da dare a nessuno”.

Thumbnail BOLOGNA: Esplosione alla centrale di Suviana, il racconto dei soccorritori

MOTORI: San Carlo si prepara ad ospitare il Trofeo Circuiti Cittadini

SPORT - Manca poco al ritorno in Romagna del “Trofeo Nazionale Aci Circuiti Cittadini”. La storica competizione di karting farà infatti tappa a San Carlo di Cesena nel weekend tra 4 e 5 maggio e si correrà nel quartiere via Castellucci. Ci si potrà iscrivere alla gara valida come seconda prova della stagione sabato dalle ore 14 e nella prima mattinata di domenica. Il ricco programma del 5 maggio prevede alle ore 9 le prove ufficiali cronometrate, seguite dalle prefinali alle 12. Nel pomeriggio, ore 14.30, verranno disputate le finali, con la premiazione delle 17.30 a concludere la giornata. Saranno presenti stand gastronomici per pranzo e cena e l’intero incasso del weekend sarà devoluto in beneficenza. Il 25 aprile sempre nella frazione cesenate di San Carlo si terrà un’altra giornata a tema due e quattro ruote: si tratta della “Festa dei Motori”, organizzata presso il Parco del Libro. L’evento, che prevede tra le altre attività un corso sull’educazione stradale e guida sicura per bambini, esordirà con un giro non competitivo in mountain bike alle ore 8, a cui seguirà un motoraduno a cura del Paolo Tordi e un ritrovo di auto Ferrari delle 11 organizzato dal club di Forlimpopoli. Chiuderanno la giornata una sfilata di moda, un’esposizione di moto e auto d’epoca e tanta musica dal vivo.

Thumbnail MOTORI: San Carlo si prepara ad ospitare il Trofeo Circuiti Cittadini

RIMINI: Ordinanza estate, Comune punta ad allungare la stagione | VIDEO

ATTUALITÀ - Il Comune di Rimini ha anticipato i contenuti della prossima ordinanza balneare. Tra le riconferme vi sono lo stop alla plastica, il maggiore spazio tra gli ombrelloni e il delivery in spiaggia. Novità di quest’anno, l’estensione della stagione balneare alla terza settimana di settembre.   Rimini si prepara ad accogliere la prossima stagione estiva con una serie di nuove disposizioni contenute nell'ordinanza balneare. Diverse le misure che saranno in vigore dal 25 maggio al 22 settembre. La prima grande novità è rappresentata proprio da questa seconda data. Per la prima volta infatti si è deciso di prolungare la stagione estiva alla terza settimana di settembre in risposta ai crescenti afflussi turistici in quel periodo dell’anno e a un clima sempre più caldo. Ciò sarà accompagnato anche dall’estensione degli orari di accesso alla spiaggia fino alle ore 22. Tra le conferme vi sono alcune misure entrate in vigore durante l’epoca Covid, come il delivery e il maggiore spazio fra gli ombrelloni. I pubblici esercizi potranno effettuare le consegne direttamente al lettino dei bagnanti, e ogni ombrellone dovrà avere un’ombra minima di 15 metri quadri. Misure precedenti al Covid che trovano conferma quest’anno sono la spiaggia smoke-free e plastic-free. Su tutta la battigia non potrà essere venduta plastica usa e getta e, anche se in pochi l’hanno ancora recepito, da sei anni in spiaggia è vietato fumare. L’altra grande novità, che riguarda tutta la costa regionale, è il servizio di salvamento che effettuerà per la prima volta l’orario continuato dalle 9.30 alle 18.30 con la fascia centrale 12.30-14.30 in cui il servizio sarà attivo a torrette alternate. Misura questa che ha trova scontenti i marinai di salvataggio, ma che ha visto la Regione tirare dritto.

Thumbnail RIMINI: Ordinanza estate, Comune punta ad allungare la stagione | VIDEO

RIMINI: Superbonus, confiscati 14 milioni a pluripregiudicato

CRONACA - La guardia di Finanza di Rimini ha dato esecuzione ad un provvedimento della Corte d’Appello di Bologna circa la confisca ad un pregiudicato, da diversi anni residente in provincia, di beni dal valore complessivo di 14 milioni di euro, tra cui sei società con sede legale a Rimini e provincia. Le aziende confiscate operavano nel settore della costruzione di edifici residenziali e non residenziali, commercio al dettaglio di materiali da costruzione, fabbricazione di computer e unità periferiche. Al soggetto sono stati confiscati anche crediti per oltre un milione e 800 mila euro derivanti da lavori eseguiti usufruendo del bonus 110% e bonus Facciate.

Thumbnail RIMINI: Superbonus, confiscati 14 milioni a pluripregiudicato

CALCIO: Olivi ha fiducia nel Rimini, "Ha tutte le carte in regola per i playoff" | VIDEO

SPORT - L'intervista integrale a Samuele Olivi, vice allenatore della Pro Vercelli, ospite a "Rimini calcio show".   Dopo la sconfitta in casa della Carrarese, il Rimini avrà altre due sfide molto delicate con Entella e Gubbio prima del termine del campionato. “I romagnoli hanno tutte le carte in regola per accedere ai playoff”, ha detto l’ex calciatore Samuele Olivi, ospite a “Rimini calcio show”. Poi ha aggiunto che "questa partita era molto difficile ma da quello che ho potuto leggere non hanno sfigurato. Il punteggio è un po' troppo negativo rispetto alla partita che si è giocata. I giocatori di qualità ci sono e possono fare male in qualsiasi momento. Ho amici nel Rimini, come Troise e il suo vice, credo che stiano lavorando veramente bene da quando sono arrivati. Spero per loro che possano arrivare al traguardo dei playoff".

Thumbnail CALCIO: Olivi ha fiducia nel Rimini, "Ha tutte le carte in regola per i playoff" | VIDEO