Ricerca

BOLOGNA: Picchia la moglie in casa, il figlio chiama il 112

CRONACA - A chiamare il 112 per chiedere aiuto, riferendo che il padre stava picchiando la madre in casa, è stato il figlio minorenne della coppia. Per aiutare la vittima poi, una 41enne di origine indiana, è intervenuto anche un vicino di casa. Ancora una aggressione nei confronti di una donna a Bologna: l'episodio si è verificato sabato nella giornata internazionale per l'eliminazione della violenza di genere. I carabinieri, intorno alle 21.45, sono intervenuti in un condominio in zona Bolognina e hanno arrestato un operaio di 47 anni di origine indiana. Secondo quanto ricostruito, l'uomo, dopo averla insultata, ha colpito la donna con una sedia spingendola contro una porta finestra che è andata in frantumi. La 41enne, ferita, per mettersi in salvo è uscita dall'appartamento e ha raggiunto il pianerottolo. I militari dell'Arma, raggiunta l'abitazione, hanno fermato l'uomo e affidato la donna al 118 che l'ha accompagnata all'ospedale Maggiore per accertamenti. Il 47enne, già colpito a marzo di quest'anno da un provvedimento di ammonimento emesso dal questore di Bologna, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e accompagnato in carcere in attesa dell'udienza di convalida.

Thumbnail BOLOGNA: Picchia la moglie in casa, il figlio chiama il 112

EMILIA-ROMAGNA: Granchio blu, Bonaccini, “emergenza nazionale” | VIDEO

ATTUALITÀ - “Il granchio blu sta distruggendo l’ecosistema del Delta del Po e l’economia locale, con ricadute sociali davvero molto gravi per tutta la nostra comunità”. Così il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini e l’assessore regionale all’Agricoltura e pesca, Alessio Mammi, dichiarano a proposito della situazione in cui versano pescatori e acquacoltori delle marinerie di Goro e Comacchio, nel ferrarese. “Purtroppo il Governo non ha ancora concesso l’emergenza nazionale o lo stato di crisi del settore per i territori di Goro e Comacchio, impedendo così alle imprese di sospendere i mutui, beneficiare di sgravi fiscali e individuare una strategia nazionale efficace di contrasto al granchio blu. Si tratta di una situazione non più sostenibile”, continuano. La Regione si è confrontata ripetutamente in questi mesi con le marinerie di Goro e Comacchio, evidenziando una situazione di grande criticità, e ha fatto incontri con i consorzi, le associazioni di pesca e l’Università, e ha già messo a disposizione delle imprese 1 milione di euro di indennizzi. “È indispensabile- continuano presidente e assessore- avere in disponibilità gli indennizzi per le imprese, messi dal Ministero dell’Agricoltura che ha la delega alla pesca. Ma non basta, c’è bisogno di tutto l’impegno politico nazionale per prevedere misure speciali, per permettere alle imprese di ripartire”. “Ribadiamo con forza- concludono- la necessità di dichiarare l’emergenza nazionale o lo stato di crisi del settore. Ci auguriamo che tutte le forze politiche in Parlamento facciano proprio il nostro ennesimo appello:”

Thumbnail EMILIA-ROMAGNA: Granchio blu, Bonaccini, “emergenza nazionale” | VIDEO

FORLI’-CESENA: Degrado e aggressioni, espulsi diversi immigrati irregolari

CRONACA - Controlli straordinari della Polizia di Stato nei territori di Forlì e di Cesena nella ultime settimane, mirati al contrasto dell’immigrazione clandestina. Un cittadino marocchino 38enne è stato accompagnato alla frontiera in seguito ad alcune condotte violente, in particolare nella zona della stazione ferroviaria di Cesena. Detenuto in carcere a seguito di un’aggressione risalente al 5 novembre scorso, per la quale il personale del Commissariato di Cesena aveva proceduto al suo arresto, è stato prelevato da personale dell’Ufficio Immigrazione per procedere all’espulsione. L’uomo è stato condotto all’aeroporto di Bologna, dove nel tardo pomeriggio di lunedì è stato imbarcato alla volta del Marocco, raggiungendo il fratello, già rimpatriato questa estate per le stesse motivazioni. Altri due stranieri irregolari sul territorio sono stati accompagnati presso un centro di permanenza rimpatri, in attesa del rilascio dei titoli di viaggio necessari ad imbarcarli su un volo diretto al loro Paese di origine. Un altro è stato rimpatriato in Albania. Due sono stati sottoposti al provvedimento del Questore di trattenimento del passaporto con obbligo di firma, provvedimento che nel lasso di tempo della sua esecuzione permette di organizzare l’accompagnamento coattivo. Un cittadino rumeno, alla luce dei numerosi precedenti penali e di polizia che ne fanno presupporre la pericolosità, è stato destinatario di un provvedimento di espulsione. Quattro cittadini stranieri extracomunitari, privi di permesso di soggiorno, sono stati espulsi con intimazione del Questore a lasciare il territorio nazionale.

Thumbnail FORLI’-CESENA: Degrado e aggressioni, espulsi diversi immigrati irregolari

CALCIO: Troise vuole vedere un Rimini spigliato nel derby, "Grandi motivazioni" | VIDEO

SPORT - Il Rimini scenderà in campo questa sera per riscattare la pesante sconfitta arrivata in campionato all'Orogel Stadium: mister Troise, che non era ancora alla guida dei biancorossi in quel 5-2 per il Cesena, è partito proprio da quel ricordo per motivare i suoi giocatori.

Thumbnail CALCIO: Troise vuole vedere un Rimini spigliato nel derby, "Grandi motivazioni" | VIDEO

CALCIO: Estasi rossoblù, il Bologna batte il Toro ed è quinto

SPORT - Non si ferma più il Bologna di Thiago Motta: il ko di Firenze di prima della sosta è cancellato dal ritorno in campo di una squadra, quella rossoblù, che annusa l'aria per un'intera frazione di gioco e poi stende il pur sempre coriaceo Torino. Si parte con la sola illusione del gol, perché Fabbian scarica un destro potente dal limite che coglie solo l'esterno della rete. Dalla parte opposta il brivido è ben più grande quando Vlasic indovina una bordata micidiale che fa secco Skorupski. Vantaggio del Toro? No, perché il Var rileva la posizione irregolare di Sanabria sulla traiettoria della stoccata e la rete viene giustamente annullata. Il buon momento dei piemontesi prosegue però con la battuta di prima intenzione di Zapata su cui fa buona guardia Skorupski e poi con l'incornata di Buongiorno che termina di poco alta. Il Torino ci prova anche all'inizio della ripresa col destro dal limite di Sanabria che si spegne sul fondo ma il Bologna è devastante nelle ripartenze: è il 56' quando Beukema si improvvisa suggeritore per Fabbian, l'uscita di Gemello è quantomeno improvvida e l'ex reggino si ritrova così nelle condizioni di poter depositare in rete la palla del vantaggio felsineo. L'inerzia del match passa così tutta dalla parte dei padroni di casa, Posch deposita sul fondo un colpo di testa invitante, Zirkzee è meno magnanimo e chiude i conti al 91' giocando al gatto col topo con la difesa granata: dribbling secco su Vojvoda, piazzato vincente e Bologna che sale in paradiso riagganciandosi alla Roma, a -3 dalla zona Champions e dal Napoli quarto in classifica.   Foto: Ansa

Thumbnail CALCIO: Estasi rossoblù, il Bologna batte il Toro ed è quinto