28 OTTOBRE 2023

10:20

NOTIZIA DI SPORT

DI

1071 visualizzazioni


28 OTTOBRE 2023 - 10:20


NOTIZIA DI SPORT

DI

1071 visualizzazioni



IPPICA: La domenica all'Ippodromo dell'Arcoveggio | VIDEO

Il mese di ottobre chiude all'Ippodromo Arcoveggio di Bologna nel pomeriggio di domenica 29 all’insegna dello spettacolo e della tecnica. Dalle 14.25 andranno in scena sette sfide, tutte caratterizzate da un elevato numero di partecipanti tra le quali campeggia la sesta corsa che vedrà otto cavalli di cinque e sei anni pronti a sfidarsi in un miglio che si preannuncia molto equilibrato. La corsa a maggior dotazione del pomeriggio, Premio Lions Club Bologna San Petronio, presenta tutti cavalli con buone possibilità di successo; il pronostico è incerto, ma potrebbe premiare, nonostante uno scomodo numero sei di avvio, le ambizioni di Christofer Jet, allievo del team Gocciadoro guidato da Manuel Pistone, che vediamo vincere a Cesena col numero 8 il 2 settembre scorso guidato da Alessandro Gocciadoro, mentre tra gli avversari con maggior chance sembrano Costante Jet, guidato da Antonio Di Nardo, e Charmes dei Greppi. Il pomeriggio si aprirà in compagnia di  otto cavalli di cinque anni e oltre impegnati sui due giri di pista, mentre i gentleman driver saranno in pista alla terza corsa nel Premio Lions We Serve - Trofeo Croce Rossa Italiana. In chiusura, alle 17, saranno ancora in scena i cavalli di quattro anni in uno schema ad handicap sul doppio chilometro nel quale i più attesi saranno Dutgnuf Jet e Doki Doki (in partenza dal primo nastro), Don Toni Jet e Doritos Bi  al via dal secondo schieramento. L'ingresso all'Ippodromo Arcoveggio è libero a tutti. Prossime giornate di corse mercoledì 1, giovedì 2 e sabato 4 novembre.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

BASEBALL: San Marino comanda la classifica, Fortitudo all'inseguimento

San Marino e Bologna, sempre loro: le grandi rivali del baseball nazionale non hanno marcato visita in questa prima parte della stagione 2024 e hanno già impresso il loro marchio nel girone più difficile del massimo campionato, quello comandato dai titani con un ruolino di marcia di tutto rispetto, fatto di 12 vittorie e appena tre sconfitte incassate. In questo senso si presentava particolarmente insidioso l'ultimo turno, quello contro un Parma che era riuscito a rimanere a ruota della capolista: di tutta risposta la squadra di Doriano Bindi ha prima espugnato il campo dei ducali con un successo striminzito per 1-0, quello che poi è stato confermato anche nella gara-2 disputatasi sul diamante di Serravalle e conclusasi sul 13-2. San Marino ha poi risolto anche la terza sfida grazie a un singolo di Ferrini che ha portato a casa Pieternella e Angulo per siglare il 2-1 conclusivo. Staccata di due incontri c'è poi Bologna che nella tripla sfida ospitata a Macerata ha rimediato alla sconfitta del primo match strappando due soffertissime vittorie, 1-0 in gara-2 e 5-4 in una gara-3 prima comandata sul 5-0 e poi messa a repentaglio nel nono inning quando i marchigiani accorciano di quattro lunghezze senza però completare la rimonta. I felsinei hanno così guadagnato una vittoria di vantaggio su Parma: un piccolo margine che dovrà essere incrementato nella seconda parte della regular season.