23 FEBBRAIO 2024

09:56

NOTIZIA DI SPORT

DI

543 visualizzazioni


23 FEBBRAIO 2024 - 09:56


NOTIZIA DI SPORT

DI

543 visualizzazioni



VOLLEY: Cesena e Jesi si giocano il secondo posto

Big match in casa Elettromeccanica Angelini Cesena che domenica al MiniPalazzetto, in occasione della terza giornata di ritorno, attende Jesi, formazione che ha affiancato le bianconere al secondo posto in classifica in virtù del successo al tie break con VolleyRò e la contemporanea sconfitta di Cesena, sempre al quinto set, a Firenze. All’andata fu un rotondo 3-0 a favore delle romagnole, autrici di una prova eccellente in ricezione e difesa. In palio dunque ci sono punti pesanti, tanto più per le ragazze di coach Lucchi che dopo Jesi dovranno vedersela con la quarta della classe VolleyRò.
A prendere la parola è Greta Pinali: "Firenze ha fatto un gioco molto più ordinato e preciso rispetto al nostro. Abbiamo comunque avuto diverse occasioni per portare a casa set e match ma non siamo riuscite a concretizzare i punti decisivi. Loro in difesa e attacco hanno fatto una gran partita, a noi purtroppo non è riuscito il gioco che siamo abituate a fare. Rimane il fatto che pur sbagliando a tratti anche le cose più semplici, comunque un punticino ce lo siamo guadagnato". La schiacciatrice bolognese, arrivata a Cesena a gennaio della scorsa stagione, si sta distinguendo come vero e proprio punto di riferimento per le sue compagne; "Adesso – prosegue – bisogna resettare tutto e ripartire con il giusto atteggiamento perché ci aspetta uno scontro diretto contro una signor squadra, Jesi, che è ben strutturata per provare a salire di categoria. Abbiamo già dimostrato di saper fare bene, dobbiamo tornare al nostro registro, giocando di squadra; dobbiamo avere il coraggio di fare le cose semplici e di mostrare la cattiveria agonistica che abbiamo dentro. Sono certa che con l’aiuto del nostro pubblico numeroso, ce la giocheremo alla grande".




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Torres e Cesena non vanno oltre l'1-1, il Rimini festeggia con l'Entella

Torres e Cesena non si fanno del male e impattano sull'1-1. Al "Vanni Sanna" sono gli ospiti ad andare vicinissimi al vantaggio con il palo centrato da Berti dopo appena tre minuti, ma sono i padroni di casa che sfondano alla mezz'ora. E' il calcio di rigore trasformato da Scotto, per un fallo di Prestia in area ospite, a spezzare l'inerzia della gara. Nella ripresa gli uomini di Toscano si riversano nella metà campo avversaria e trovano il pareggio al 73' con il tiro preciso di Adamo. Il colpo del ko capita sulla testa di Silvestri: su traversone di Donnarumma il difensore impegna Zaccagno che respinge la sfera sulla traversa. Al 90' è però l'ex Zecca a servire Ruocco in contropiede, la sua conclusione lambisce la parte esterna del palo. Al "Romeo Neri" di Rimini invece basta il gol di Lamesta al 68' per far ottenere ai biancorossi un successo fondamentale per l'accesso ai playoff. L'attaccante va a segno grazie ad un bolide dei suoi dai 16 metri per il suo nono centro stagionale. Con questo successo i romagnoli salgono a quota 50 punti e agganciano l'Arezzo, certi ora di partecipare alla post season.