28 FEBBRAIO 2024

09:53

NOTIZIA DI SPORT

DI

839 visualizzazioni


28 FEBBRAIO 2024 - 09:53


NOTIZIA DI SPORT

DI

839 visualizzazioni



EQUITAZIONE: Alle Siepi la quarta consecutiva degli Italiani ad ostacoli | VIDEO

Il 2024 segnerà un compleanno importante per l’impianto cervese, che festeggerà ad agosto con il concorso internazionale “Siepi 50” il mezzo secolo di attività. Cinquant’anni di storia dello sport equestre italiano e internazionale iniziati nell’estate del 1974, quando i cancelli delle Siepi si aprirono per la prima volta. Cinquanta e non sentirli visto che quest’anno l’attività del circolo non si è fermata per la consueta pausa invernale, ma è proseguita nelle strutture indoor senza soluzione di continuità tanto che nel mese di febbraio sono in programma due Nazionali a ‘tre stelle’.

Nel frattempo si lavora alacremente alla preparazione dei campi outdoor tra i quali spicca l’iconica e spettacolare ellissi delle Siepi, tra i pochissimi campi in erba presenti in Italia e tappa irrinunciabile per preparare i cavalli al fondo ‘green’ di Piazza di Siena. La prima occasione per vedere i binomi in azione sull’erba sarà il tradizionale concorso "cinque stelle” di Pasqua (29/31 marzo).

Poche settimane dopo, dal 18 al 21 aprile, sul campo in erba si eleggerà il nuovo campione italiano di salto ostacoli. Quella del 2024 sarà la quarta edizione consecutiva dei Campionati Italiani organizzati dalle Siepi, ormai cornice ufficiale della manifestazione che qualifica i vincitori per l’edizione di Piazza di Siena. Come per il passato la grande kermesse dei Campionati e gli altri appuntamenti clou della stagione vedranno la firma del celeberrimo chef de piste Uliano Vezzani. Tra gli appuntamenti clou un posto d’onore spetta anche all’Adriatic Tour, il circuito formato da due concorsi ippici internazionali di salto ostacoli di altissimo livello, che nei primi due week end di agosto porteranno a Milano Marittima e dintorni presenze da tutta Europa.  




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Torres e Cesena non vanno oltre l'1-1, il Rimini festeggia con l'Entella

Torres e Cesena non si fanno del male e impattano sull'1-1. Al "Vanni Sanna" sono gli ospiti ad andare vicinissimi al vantaggio con il palo centrato da Berti dopo appena tre minuti, ma sono i padroni di casa che sfondano alla mezz'ora. E' il calcio di rigore trasformato da Scotto, per un fallo di Prestia in area ospite, a spezzare l'inerzia della gara. Nella ripresa gli uomini di Toscano si riversano nella metà campo avversaria e trovano il pareggio al 73' con il tiro preciso di Adamo. Il colpo del ko capita sulla testa di Silvestri: su traversone di Donnarumma il difensore impegna Zaccagno che respinge la sfera sulla traversa. Al 90' è però l'ex Zecca a servire Ruocco in contropiede, la sua conclusione lambisce la parte esterna del palo. Al "Romeo Neri" di Rimini invece basta il gol di Lamesta al 68' per far ottenere ai biancorossi un successo fondamentale per l'accesso ai playoff. L'attaccante va a segno grazie ad un bolide dei suoi dai 16 metri per il suo nono centro stagionale. Con questo successo i romagnoli salgono a quota 50 punti e agganciano l'Arezzo, certi ora di partecipare alla post season.