25 MAGGIO 2024

00:26

NOTIZIA DI SPORT

DI

553 visualizzazioni


25 MAGGIO 2024 - 00:26


NOTIZIA DI SPORT

DI

553 visualizzazioni



CALCIO: La Coppa Italia femminile è della Roma, la Fiorentina si arrende ai rigori (7-6)

Le viola si son fatte rimontare due reti, poi ai rigori la Roma ha completato la rimonta.

 

E’ la Roma nella notte dell’”Orogel Stadium Dino Manuzzi” ad aggiudicarsi la Coppa Italia Frecciarossa ai danni della Fiorentina. Le capitoline fresche di scudetto hanno battuto 7-6 la Viola. La gara era però iniziata in salita con la rete iniziale di Hammarlund al minuto 11, poi la risposta della Lupa è maturata appena nove minuti pi tardi con il gol di Giacinti di testa. Nella ripresa le toscane sono salite in cattedra grazie alla doppietta  di Janogy tra il 49’ e il 72’, poi però quando la gara sembrava chiusa le capitoline hanno impattato sul tre pari con i sigilli di Minami e Viens. Ai supplementari, con le squadre stanche ma mai arrendevoli, le occasioni sono tante, tuttavia il risultato non si sblocca. Si spalancano così i calci di rigore: decisivi gli errori di Agard e Severini, mentre per le giallorosse il sigillo finale è stato di Troelsgaard che ha consegnato il trofeo alle compagne.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Bologna, Gosens e Holm vicini, casting per il dopo Zirzkee | VIDEO

Un restyling vista Champions sotto le Due Torri. A pochi giorni dall’apertura ufficiale delle trattative si infiammano le trame di mercato in casa Bologna, con il Ds Sartori impegnato nelle ricerca degli innesti giusti da consegnare a mister Italiano. A partire dalla difesa, dove si avvicinano i due nomi scelti per rinforzare le corsie laterali: Robin Gosens ed Emil Holm. Per l’ex Inter la distanza tra i felsinei e l’Union Berlino si è assottigliata, dopo l’iniziale richiesta dei tedeschi di 10 mln e il no al prestito con diritto di riscatto proposto dai rossoblù. A 8 mln si può chiudere, con buona pace del Benfica, altra pretendente dell’ex atalantino. Chi invece non è stato riscattato dagli orobici è Emil Holm, per cui il Bologna deve guardarsi alle spalle dalla Juventus, interessata a prendere lo svedese e poi lasciarlo un anno al Genoa in prestito. Lunedì Di Vaio e Fenucci incontreranno lo Spezia per dare un’accelerata all’affare, che dovrebbe definirsi intorno 2 mln di prestito più 6 di riscatto. Sfuma invece un altro obiettivo per il reparto arretrato, il francese Lilian Brassier del Brest, promesso sposo del Marsiglia di Roberto De Zerbi. L’alternativa resta il croato Pongracic del Lecce. Sul fronte offensivo molto dipenderà dal destino di Zirzkee, per cui il Milan si è mosso da tempo (trovando l’accordo su clausola e contratto) scontrandosi però con le commissioni richieste dall’agente Kia Joorabchian. Nell’ultime ore pare che anche il Manchester United abbia effettuato un sondaggio per l’olandese, da cui il Bologna incasserebbe 24 mln (16 destinati al Bayern per la percentuale di rivendita). Soldi che i rossoblù investirebbero su un nuovo centravanti, che potrebbe parlare i greco. I preferiti sono infatti Vangelis Pavlidis dell’AZ Alkmaar (che però dal Portogallo assicurano a un passo dal Benfica) e Fotis Ioannidis del Panathinaikos. Nonostante la concorrenza di un’altra portoghese, lo Sporting (per il dopo Gyökeres), il Bologna fa sul serio, mettendo sul piatto un cifra oltre i 20 mln di euro (18 + bonus). Se l’affare dovesse andare in porto sarebbe l’acquisto più caro della storia rossoblù. Per un Bologna formato Champions.