Calcio

Thumbnail CALCIO: Bologna, Holm a un passo, si complica l'affare-Gosens

CALCIO: Bologna, Holm a un passo, si complica l'affare-Gosens

Le corsie laterali restano la priorità massima per il Bologna che sta cercando di chiudere il cerchio con gli obiettivi lungamente inseguiti in questi prime settimane di mercato: i rossoblù hanno ormai definito la trattativa per l'esterno classe 2000 Emil Holm, giocatore di proprietà dello Spezia ma visto in azione nella passata stagione nelle file dell'Atalanta. Il giovane svedese si legherà al club felsineo per le prossime quattro stagioni, andando così a irrobustire una fascia destra che già si presenta affidabilissima con Posch e De Silvestri, anche se l'austriaco potrebbe a sua volta diventare uno degli oggetti dei desideri sul mercato al termine del campionato europeo. Più complicata si presenta invece la pista che porta al laterale mancino Robin Gosens, altro ex atalantino, oggi di proprietà dell'Union Berlino: radiomercato sussurra dell'inserimento in pompa magna del Benfica, anche se il duo composto da Sartori e Di Vaio può sempre farsi forza sull'intesa contrattuale raggiunta nei giorni scorsi con il 29enne tedesco. A Casteldebole, però, si guarda anche alle possibili uscite e il nome di Joshua Zirkzee resta sempre quello più discusso sul mercato internazionale. Il Milan è spaventato dalle commissioni richieste dall’agente Kia Joorabchian, mentre il Manchester United è pronto ad attivare la clausola di 40 milioni di euro, pur senza aver ancora ottenuto il consenso del giocatore. Una decisione definitiva potrebbe arrivare solo dopo gli Europei, anche se il Bologna ha fretta di risolvere la questione e, in cuor suo, non dispera di trattenere l'olandese in Emilia per un'altra stagione.   Foto: Ansa

Thumbnail CALCIO: Euro 2024, l'asse Calafiori-Zaccagni trascina l'Italia agli ottavi

CALCIO: Euro 2024, l'asse Calafiori-Zaccagni trascina l'Italia agli ottavi

C'è tanta Emilia-Romagna nel pareggio conquistato dall'Italia contro la Croazia nell'ultima gara della fase a gironi degli Europei, quella che ha permesso agli azzurri di conquistare l'accesso agli ottavi di finale: la squadra del ct Luciano Spalletti ha brindato in extremis al termine di un match molto complicato, che si era messo in salita dopo l'iniziale vantaggio dei balcanici a firma di Luka Modric, abile a ribadire in rete una corta respinta di Donnarumma al 55'. Pochi minuti prima il portiere della Nazionale aveva anche neutralizzato un rigore battuto proprio dal capitano della Croazia. La qualificazione degli azzurri è rimasta appesa a un filo fino all'ultimo degli otto minuti di recupero concessi dal direttore di gara quando un'azione dirompente del difensore del Bologna Riccardo Calafiori ha liberato al tiro Mattia Zaccagni: l'attaccante romagnolo ha indovinato un piazzato vincente all'incrocio dei pali che ha fissato il punteggio sull’1-1, aprendo le porte all'incrocio con la Svizzera. La sfida agli elvetici andrà in scena a Berlino, sabato prossimo alle ore 18.   Foto: Ansa


TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO